Testamento biologico, istruzioni per l'uso

Articolo pubblicato su QuiNewsPisa.it

Nella sala delle Baleari del Comune la presentazione del libro “Testamento Biologico e consenso informativo” a cura di Matteo Mainardi

Il 31 gennaio è entrata in vigore la legge n. 219 del 22 dicembre 2017 in materia di Testamento Biologico. La legge – pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 16 gennaio 2018 – stabilisce che “Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le Dat (Disposizioni anticipate di trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Indica altresì una persona di sua fiducia, di seguito ‘fiduciario’, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie”.

La cellula pisana dell’Associazione Luca Coscioni, realtà no profit di promozione sociale che fa delle sue priorità l’affermazione delle libertà civili, scientifiche e dei diritti umani, in collaborazione con il Comune di Pisa, da sempre sensibile a queste tematiche ed uno dei primi comuni ad aver adottato il registro comunale del testamento biologico, organizzeranno per il giorno giovedì 26 aprile alle 18 in Sala delle Baleari, Palazzo Gambacorti la presentazione del libro “Testamento Biologico e consenso informativo” a cura del noto attivista Matteo Mainardi.

L’iniziativa è promossa da Luca Pisani ed Enrico Stampacchia, promotori dell’Associazione Luca Coscioni nel comune di Pisa e dall’amministrazione, nella persona del Vicesindaco di Pisa Paolo Ghezzi, come Assessore responsabile dello Stato Civile.

Il Libro “Testamento Biologico e consenso informativo”, con la preziosa prefazione di Mina Welby, Presidente dell’associazione Luca Coscioni, è stato redatto da Matteo Mainardi, coordinatore del Comitato “Eutanasia Legale”, che ha contribuito a creare e a far crescere insieme alla stessa Welby, Marco Cappato e Filomena Gallo, il percorso dell’intergruppo parlamentare, che ha raccolto il consenso di 240 parlamentari di vari schieramenti (tra camera e senato), per il testamento biologico. L’opera porta un contributo di chiarezza sui contenuti della legge 22 dicembre 2017 (n.219) ed introduce alcune riflessioni sul tema dell’eutanasia.

Alla presentazione saranno presenti come relatori il vicesindaco di Pisa Paolo Ghezzi, Mina Welby, Enrico Stampacchia e l’autore Matteo Mainardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *