Roma, Radicali: Raggi fa sparire i diritti Lgbt dal suo programma

AskaNews – Tra i candidati della lista dei Radicali, ricorda ancora Magi, “figurano tanti esponenti dell’associazionismo LGBT, come Dario De Gregorio, delle Famiglie Arcobaleno, Massimo Farinella, del Circolo Mario Mieli, Leonardo Monaco, Matteo Mainardi, Gigliola Toniollo e Davide Ambrosini dell’associazione Radicale Certi Diritti. Persone che con le proprie competenze, esperienze e storie personali fanno della lista radicale una garanzia per i romani anche in tema di diritti e libertà civili”.

Colpa di Marino? Ma #DovEriPD?

Huffington Post – Dall’elezione a oggi abbiamo imparato a conoscere Ignazio Marino e i suoi errori, la sua poca capacità di amministrare una città come Roma, il suo presenzialismo che finora ha solamente portato a un nulla di fatto per la Capitale. Eppure qualcosa non torna negli attacchi che sta ricevendo in questi giorni.